9 aprile 2014

Il Pride ad Alghero

Sardegna Pride 28 giugno 2014: non uno scippo ma un’azione politica chiara.

Il Sardegna Pride, il corteo del 28 giugno, che per due anni si è svolto a Cagliari, quest’anno sarà ad Alghero.

Non è uno scippo, non è una svista, non c’è lo strappo di una rete di lavoro: c’è la ferma volontà politica di credere in una Sardegna unita nel territorio e nei diritti, così bella e così diversa in ogni paese e in ogni campagna.

Il Sardegna Pride c’è, è più vivo che mai e si farà ad Alghero. Con la collaborazione di ARC che nel frattempo è già al lavoro per Queeresima 2014, presto on line, e nell’organizzazione del trasporto per andare tutte e tutti a fare una splendida settimana di mare e diritti nella Riviera del Corallo!

Associazione culturale ARC

30 giugno 2013

Il giorno dopo il Sardegna Pride 2013

SP13All’indomani dell’enorme successo del Sardegna Pride 2013, ARC dovrebbe dilungarsi in un interminabile elenco di ringraziamenti!

Ci limitiamo allora ad abbracciare ancora le quattro associazioni che insieme a noi hanno coordinato l’organizzazione di questo Pride: il Movimento Omosessuale Sardo e Pandela Transgender di Sassari, le Famiglie Arcobaleno e S’Ata Areste del Centro Sardegna, senza le quali quello di ieri non sarebbe stato un vero Sardegna Pride, con quelle tantissime migliaia di persone in corteo, né un percorso politico davvero significativo.

Abbracciare anche tutte le altre associazioni, movimenti, collettivi e singole persone che hanno lavorato, aderito, supportato e difeso l’organizzazione del Pride, della Queeresima, di Diritti al Cuore, e di tutte le altre iniziative che hanno colorato d’arcobaleno l’intera Isola per mesi. Ringraziare le istituzioni che hanno scelto di appoggiare politicamente questo lungo percorso, tutti gli enti coinvolti, i media partner, gli sponsor e le sigle di ogni tipo senza le quali sarebbe stato impossibile organizzare la logistica di un progetto così impegnativo.

Abbracciare e baciare le nostre due splendide didìne, Rossella Faa e Elena Ledda, che hanno messo il cuore, il cervello e il corpo regalando a tutte e tutti una testimonianza allegra e appassionata.

E infine… un abbraccio speciale e commosso ARC lo riserva tutto alle proprie attiviste e ai propri attivisti, che pur tra mille difficoltà e traversie, hanno per mesi e mesi lavorato in maniera integerrima, costante e appassionata, affinché il successo della Queeresima e del Sardegna Pride potesse essere realtà: senza quel lavoro, quella costanza e quella passione, la Sardegna non sarebbe così colorata, civile e orgogliosa com’è oggi!

GRAZIE! ALL’ANNO PROSSIMO!

p.s.: ma nelle prossime settimane non perdete di vista i nostri siti e profili…: ARC non si ferma mai! 

25 giugno 2013

SABATO 29 GIUGNO 2013 :: SARDEGNA PRIDE 2013

SARDEGNAPRIDE

::: SARDEGNA PRIDE 2013 :::

 

Il 28 giugno 1969, a New York, per la prima volta, lesbiche, gay e trans presenti nel locale “Stonewall Inn” si ribellarono all’ennesima incursione persecutoria delle forze dell’ordine, con una rivolta di strada che durò tre giorni e tre notti. Il 29 giugno 2013, a Cagliari, per la prima volta, la Sardegna sarà unita per la rivendicazione dei diritti di transessuali lesbiche gay bisessuali e intersessuali. Contro l’omofobia e la transfobia, contro il razzismo, contro il sessismo. Contro il disprezzo, la discriminazione e contro la violenza. 


SABATO 29 GIUGNO APPUNTAMENTO ALLE 16.30 ALLA PRIMA FERMATA DEL POETTO
per il corteo che terminerà al vecchio Ospedale Marino. Una festa, un momento di libertà e pace aperto a chiunque, un corteo politico denso di significato che chiude più di 40 giorni di cultura, cinema, mostre, teatro, seminari e dibattiti: a Cagliari con la Queeresima, a Sassari con Diritti al Cuore e nel centro Sardegna con tante altre iniziative. Il Sardegna Pride è inoltre gemellato agli altri cortei che si terranno in Italia nello stesso giorno: l’ONDA PRIDE coinvolgerà infatti anche Bologna, Catania, Milano e Napoli!

“Didíne” dell’evento, le artiste sarde ROSSELLA FAA e ELENA LEDDA!

 

Qualche dato.
Sono attese migliaia di persone, una trentina di B&B coinvolti, diversi carri e gruppi a piedi, turisti da varie zone dell’Isola e non solo.
Si consiglia di arrivare con i mezzi del nostro partner CTM o su due ruote: in bicicletta è possibile seguire il corteo. Da Sassari partirà un pullman organizzato appositamente per il Sardegna Pride dal Movimento Omosessuale Sardo; per informazioni: www.mosinforma.org.
Sono decine le istituzioni che hanno patrocinato gli eventi. Le spese del corteo sono completamente autofinanziate. Molte realtà associative hanno aderito e sostenuto il Sardegna Pride, una quindicina di sponsor hanno creduto nel progetto e tutta la città ha organizzato libere iniziative, anche commerciali, ispirate al Pride.

La festa di chiusura e di autofinanziamento sarà a seguito del corteo al chiosco “Chiringuito”, sul litorale del Poetto di Quartu S.E., proseguendo dopo il punto di conclusione del corteo.
 
Libertade, Respetu, Paridade
Sardegna Pride 2013

 

25 giugno 2013

Contest Sardegna Pride con INDOONA

indoonaqueer

  Il Sardegna Pride 2013 è ancora più social con Indoona! Scarica l’applicazione di INDOONA da Google Play o dall’APP Store e registrati. Dalla home condividi una foto su indoona che rappresenti lo spirito del Pride, con l’hashtag

#queeresima

Le tre foto più belle saranno scelte da ARC e premiate con il Kit Queeresima 2013! www.indoona.com

25 giugno 2013

La canzone dedicata al Sardegna Pride dalla “didina” Rossella Faa!

18 giugno 2013

Lo spot del Sardegna Pride 2013!

Al PRIDE mancano…

SINTONY radio ufficiale della QUEERESIMA 2013

Queeresima :: 29 giugno 2013… dopo il Pride!


La QUEERESIMA 2013 è coordinata da:

Captura de pantalla 2013-03-09 a la(s) 02.12.29

Con il patrocinio di:

In collaborazione con:

Grazie al sostegno di:









Contact Form Shortcode Error: Invalid form number in shortcode.
Pride Cagliari 2013